18/12/2017

Il Coro Giovanile Pugliese conclude la tournée austriaca a Vienna nella Chiesa di Beethoven

Il Coro Giovanile Pugliese, diretto da Luigi Leo, e’ stato nuovamente protagonista di un concerto nella serata di Domenica 10 dicembre 2017 a Vienna nella Dreikfaltigkeiskirche che ha chiuso la tournée viennese della selezione giovanile pugliese.

La chiesa è un edificio del primo barocco. La facciata è a due piani con alti tetti a cupola. L'interno è a croce e ad arco da una cupola, su entrambi i lati sono le cappelle longitudinali. La facciata barocca è considerata l'esempio più antico di forma concava a Vienna. La facciata è dominata da un gruppo di Santa Trinità, che al di sopra del portale principale indica anche verso l'esterno a chi è consacrata questa chiesa. Al tempo dei Trinitari era a questo punto una copia in pietra della croce di cereali. The High Altarpiece, opera di Josef von Hempel del 1826, mostra la Santissima Trinità. Nella navata sinistra c'è un altare mariano con l'immagine dell'Immacolata Concezione di Leopold Kupelwieser .

La chiesa è anche famosa per il suo rapporto con due compositori: qui il 29 marzo 1827 il corpo di Ludwig van Beethoven fu benedetto. La sua morte è annotata nel locale Sterbematrik con la data del 26 marzo 1827 con le parole: "Ludwig van Beethoven, compositore non sposato, nato a Bonn nel Reich, 57 anni, morto di idropisia, sepolto il 29 marzo sul Gottesacker del villaggio Währing". Il 2 settembre 1828 Franz Schubert scrisse l'inno Fede, speranza e amore  D 954 poche settimane prima della sua morte per le campane di questa chiesa. Il 4 ottobre 1829 ebbe luogo qui la prima mondiale di E-flat Mass D 950 di Schubert, dove l'amico di Schubert, Michael Leitermayer, era il maestro del coro .

Visita qui la galleria fotografica.

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.