ContemporaneaMENTE 2019

Il Coro Giovanile Pugliese protagonista con ContemporaneaMENTE 2019 per il progetto regionale La Puglia per Matera 2019

Da indagini approfondite si ricava che la motivazione culturale influenzi quasi il 40% del turismo internazionale che visita l'Italia. Mediamente si tratta di circa 20 milioni di stranieri, su 50 milioni totali, che giungono in Italia perché attirati dalla nostra cultura. Molti di essi nel prossimi mesi giungeranno a Matera Capitale Europea della Cultura 2019 e la maggior parte di essi continuerà la visita in Puglia: un valore aggiunto per la nostra regione. 

Per questa ragione ARCoPu in partnership con la Regione Puglia sarà promotore del Coro Giovanile Pugliese per un tour regionale che toccherà sei comuni pugliesi confinanti con Matera. Sei comuni, Altamura, Gioia del ColleGravina di Puglia Santeramo in Provincia di Bari e Laterza e Ginosa in Provincia di Taranto. 

Il progetto è finanziato dalla Regione Puglia all'interno dell'Avviso Pubblico per la selezione di proposte progettuali riguardanti azioni innovative di promozione dei territori della Murgia barese e tarantina in vista di Matera 2019 Capitale Europea della Cultura.

ContemporaneaMENTE 2019 è un progetto repertoriale costruito sulla scuola compositiva pugliese dal Seicento al Novecento. Si tratta nel particolare di composizioni di autori pugliesi come Nicola Scardicchio nato a Bari nel 1954, compositore perfezionatosi a Venezia con Igor Stravinskij. O ancora Ottavio De Lillo (Bari, 1948-2001) e Palmo Liuzzi di Crispiano così come il giovane e promettente compositore pugliese Simone Falcone. Oltre ai contemporanei saranno presenti nel programma Pomponio Nenna (Bari, 1556-1618), Enrico Antonio Radesca (Foggia, 1570-1625) e Stefano Felis (Bari, 1538-1603): un unico filo conduttore, tutto pugliese, che dal periodo barocco sino ai giorni nostri racconta al pubblico un territorio unico mostrando i tratti comuni nella sensibilità di compositori figli dello stesso territorio pur appartenenti ad epoche diverse a dimostrazione dell'attualità e della contemporaneità delle loro menti


Protagonista sarà il Coro Giovanile Pugliese diretto da Luigi Leo

La compagine corale è formata da giovani coristi selezionati su tutto il territorio regionale e che non superano i 35 anni d’età. Quello del Coro Giovanile Pugliese è un progetto esclusivo che apre nuove strade e opportunità per i giovani musicisti coinvolti. La preparazione del coro e la sua direzione è affidata al maestro Luigi Leo, pugliese e commissario artistico ARCoPu oltre che direttore di coro dalle comprovate e riconosciute qualità coadiuvato da Carla Capolongo in qualità di altro maestro del coro e da Erica Pizzileo come pianista accompagnatrice.  Tra le tappe importanti della formazione artistica da ricordare ci piace ricordare una coproduzione con l'Orchestra della Magna Grecia nell'aprile 2015 con la realizzazione e l'incisione discografica della Messa dell’Incoronazione K 317 di Wolfagang Amadues Mozart con la direzione di Luigi Leo. Nel luglio dello stesso anno il coro è stato ospite della XIV edizione del Premio Salentino a Copertino, in provincia di Lecce e, per l'occasione, è stato diretto insieme alla Salentum Orchestra dal maestro Luca Pitteri a dimostrazione della sua versatilità e adattabilità a diversi repertori. Ad agosto del 2015 la formazione è stata ospite a Milano di Padiglione Italia all'interno di Expo2015 per una serie di concerti inseriti nel progetto Vivaio di voci. Nel luglio del 2016 incide il suo secondo disco intitolato Contrasti, percorsi musical del secondo Novecento pugliese: una raccolta di composizione realizzate a partire dagli Anni 60 da compositori di formazione pugliese. Nel mese di settembre organizza in Puglia una sessione di prove e una produzione in collaborazione con il Coro Giovanile Nazionale Francese diretto dal maestro Filippo Maria Bressan. Nel mese di ottobre prende parte al suo primo tour internazionale che lo porta a Dublino in Irlanda dove presenta all'Istituto Italiano di Cultura in prima assoluta il disco Contrasti proponendo una serie di concerti e chiedendo la tournée con un'emozionante esecuzione alla National Concert Hall. Nel marzo del 2017 realizza un progetto speciale affidato alla prestigiosa direzione del direttore e compositore inglese John Rutter che giunge in Puglia per eseguire il suo celebre Gloria e la sua ultima composizione per coro e orchestra intitolata Visions dirigendo in due emozionanti concerti il Coro Giovanile Pugliese. Ad aprile del 2017 la formazione ha preso parte al progetto Officina Corale del Futuro realizzato da Feniarco con il sostegno del Ministero del Lavoro. Il progetto è stato realizzato in Toscana, a Montecatini Terme, dal 24 al 27 aprile 2017 con una performance finale a Firenze nella splendida cornice della Basilica di Santa Maria Novella con l’esecuzione della prima assoluta L’Unità del mondo affidata al CGP e commissionata e composta da Simone Falcone su testi di Giorgio La Pira.  Nel mese di dicembre 2017 è uscita la sua terza realizzazione discografica dal titolo Il Paese dei Barocchi, l'arte sacra barocca in Puglia e i suoi tesori musicali celati: progetto questo presentato al Musikverein di Vienna il 9 dicembre 2017 durante il suo secondo tour internazionale, dove la formazione giovanile ha tenuto un emozionante concerto a conclusione dei vent'anni dalla fondazione di ARCoPu. Concerto poi replicato il giorno successivo nella celebre Rathaus - FestSaal di Vienna. A maggio 2018 è ospite all'interno della stagione concertistica de "I Concerti del Politecnico" all'interno del Politecnico di Bari dove presenta un repertorio tutto contemporaneo. A settembre 2018 il Coro Giovanile Pugliese è stato protagonista del terzo tour internazionale per la prima volta nell'Europa dell'Est dove, in territorio albanese a Tirana e a Scutari, ha tenuto due concerti ancora una volta sul repertorio barocco pugliese. 


Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.